venerdì 26 ottobre 2007

Gli amici runner

Lo sapevo che prima o poi sarebbe uscito da questi runner di periferia il senso di protagonismo che li contraddistingue......( scherzo) , era mia intenzione comunque dedicare un post a chi condivide con me questa splendida passione o malattia. Nessuno si offenda , non c'e` un ordine preciso e se qualcuno non compare e` soprattutto perche` non ho una foto decente da mettere sul blog.L'unica priorita` che mi sono dato e` quella di iniziare con i 2 inarrivabili riferimenti per tutti noi che al loro cospetto dobbiamo solo abbassare la testa ovvero Mino e Marco che prorpio in questo periodo stanno compiendo l'impresa di correre la loro maratona numero 100


Mino (classe 52) e` un riferimento assoluto per tutti gli appassionati di corsa. Ha corso maratone in tutto il mondo (con un personale di 2 e 41 ndr) oltre che molte 1ookm del Passatore e infinite corse minori. Corre da una vita con un entusiasmo ed una passione che non ho mai visto in nessun altro e questo oltre che farmi invidia mi da a volte lo stimolo per trovare nuovi obiettivi . Ultimamente siamo diventati compagni di "zingarate" come dice lui e ci regaliamo qualche bel weekend maratona/turistico con le mogli in giro per l'europa. Unica mia speranza :arrivare prima io a 100 che lui a 200.











Marco e' stato il mio primo tutor e non scordero' mai la nostra galoppata ad Alessandria nel 2005 a chiudere la mia prima maratona. Mi ha dato mille preziosi consigli (e a chi non servono?) dall'alto delle sue 100 maratone comprensive di trail,ultratrail ,ultramaratone triathlon ecc...
Sostiene che a fine anno non correra` piu` maratone (anche se nessuno ci crede e forse nemmeno lui) per regalarsi una volta nella vita un ironman. Per quello che conosco Marco sicuramente riuscira' a portare a termine il suo sogno, spero egoisticamente che possa trovare gli stimoli per continuare a fare qualche maratona in nostra compagnia, in caso contrario lascerebbe un bel vuoto in tutti noi che in questi anni lo abbiamo apprezzato come amico e compagno di avventure. In ogni caso massimo rispetto per ogni sua decisione.

Rosi , Andrea e Massimo li metto assieme perche praticamente sono sempre assieme. Massimo e` il "tiragruppo" e non si allena se non sa di correre sotto i 4 a km per la gioia di Massimo che creca di tenere il passo e di Rosi che cerca di tenere i kway e le chiavi della macchina degli altri 2 ...... A parte gli scherzi comunque Rosi di cui non dico l'eta` per rispetto (diciamo che non e` proprio un fiorellino appena sbocciato...) viaggia forte e ultimamente si e' pure tolta un paio di soddisfazioni vincendo a Parma la 30km e la Marengo ad Alessandria.

Fabry e Giuse sono amici da una vita e ci siamo "ritrovati" questa passione per la corsa che ci porta spesso ad allenarci assieme e anche a correre qualche maratona. Di Fabrizio chi ha letto i vari post ho gia parlato, Giuseppe e` una gran persona a suo dire sempre con qualche chilo di troppo ma secondo me solo con qualche km in meno nelle gambe. Se avesse piu` tempo per allenarsi potrebbe togliersi qualche bella soddisfazione. Entrambi comunque ottimi compagni di allenamenti.
Tra gli amici runner come non ricordare il mitico Ginetto di Arenzano che spero risolva presto i suoi problemi fisici e si possa riunire al gruppo dei runner attivi sul campo.

Un cenno particolare anche per Luciano di Emozioni sport che ha il grande merito di aver creduto fortemente che a Voltri servisse un negozio capace di offrire prodotti molto specializzati per corsa ,nuoto, trail trialthlon ecc...
La sua cortesia e gentilezza nel trattare principianti e semiprofessionisti con la stessa passione ne fanno un luogo di riferimento per incontrarci e scambiare due chiacchere sulle belinate che succedono nel mondo della corsa qui da noi.
Di Davide e dei rimanenti con cui ho condiviso l'esperienza ungherese ho già parlato se è rimasto qualcuno che non ho citato chiedo già fin d'ora scusa ,sarà sicuramente presente nei prossimi post.

1 commento:

Fabry ha detto...

Che onore essere citato in mezzo a questi grandi corridori. Per me e' un onore avere un amico come te, testa calda, ma sempre disponibile a tutto.